I relatori del Convegno – 8 ottobre 2011

Schede relatori del convegno


“Il territorio in dote per superare la crisi”
Conoscere difendere valorizzare il Biellese, il Vercellese, il Canavese.
Dalla coltivazione di cave alla coltivazione della terra.

Moncrivello 8 ottobre 2011

Andrea Chemello

Andrea Chemello è sindaco di Tronzano dal marzo 2010. E’ stato eletto con un programma attento alla tutela dell’ambiente e della salute, e alla promozione delle attività agricole. Nelle linee programmatiche del suo mandato si è impegnato a esercitare un “controllo costante dello stato ecologico del territorio ed una vigilanza attenta alle coltivazione di cave ad oggi autorizzate, ponendo un limite al consumo del suolo, favorendo l’agricoltura, motore primario dell’economia tronzanese”. La nuova amministrazione comunale ha commissionato al Politecnico di Torino uno “studio idrogeologico” del territorio tronzanese, finalizzato alla conoscenza dei fattori inquinanti delle acque, con particolare attenzione alle attività di cava e di discarica. Lo studio, condotto dal Dipartimento di Ingegneria del Territorio, dell’Ambiente e delle Geotecnologie (DITAG), si svolge sotto la guida del Prof. Massimo Civita e della Prof.ssa Marina De Maio.

 

Marina De Maio

Insegna “Idrogeologia applicata” e altre discipline nella I Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino. Afferisce al DITAG – Dipartimento di Ingegneria del Territorio, dell’Ambiente e delle Geotecnologie.

Ha pubblicato numerosi libri e articoli, parte dei quali in collaborazione con Massimo Civita, che l’ha preceduta sulla cattedra di Idrogeologia applicata.

Con i suoi collaboratori sta svolgendo una indagine sul territorio di Tronzano, intitolato:  “Proposte operative per un piano di studi e ricerche annuale per il territorio comunale di Tronzano Vercellese (2011-2012)”

Le sue pubblicazioni si trovano elencate al link: https://didattica.polito.it/pls/portal30/sviluppo.scheda_pers_swas.show?m=3005

 

Massimo Civita

E’ stato professore ordinario di Geologia Applicata nella Facoltà d’Ingegneria del Politecnico di Torino. E’ autore di oltre duecento pubblicazioni scientifiche e volumi, tra cui Idrogeologia applicata e ambientale, Casa Editrice Ambrosiana, 2005. Con la professoressa Marina De Maio ha curato per il CNR l’Atlante delle carte di vulnerabilità delle regioni italiane (2002), un lavoro durato 20 anni, che contiene 130 dettagliatissime cartografie che descrivono le zone acquifere più vulnerabili dell’Italia. E’ membro dell’Accademia delle Scienze di Torino. Con Marina De Maio e altri collaboratori sta svolgendo una indagine sul territorio di Tronzano, intitolata:  “Proposte operative per un piano di studi e ricerche annuale per il territorio comunale di Tronzano Vercellese (2011-2012)”

 

Angelo Cappuccio

Nel maggio 2011 è stato eletto sindaco di Santhià. E’ tra i fondatori, e responsabile per le Province di Biella e Vercelli, dell’”Associazione familiari e vittime della strada” (www.vittimestrada.org). Nel suo programma, attento alle questioni ambientali, particolare cura è dedicata alla sicurezza stradale, all’utilizzo della bicicletta, alla promozione del suo uso nelle scuole, alla creazione di piste ciclabili.

 

Donatella Finiguerra

Avvocato amministrativista del Foro di Torino. Esperta in materia di appalti pubblici di lavori servizi e forniture, contrattualistica pubblica ed ambiente. Autrice di pubblicazioni e relatrice a convegni in materia.

 

Luca Martinelli

E’ giornalista e redattore del mensile “Altreconomia”. E’ autore dei libri Imbrocchiamola! Dalle minerali al rubinetto, piccola guida critica al consumo dell’acqua, (prima edizione 2008), e L’acqua non è una merce. Perché è giusto e possibile arginare la privatizzazione (2010), nel quale ricostruisce la storia della privatizzazione dell’acqua in Italia dal 1994 a oggi, dimostrando come e perché la gestione pubblica degli acquedotti può essere la più efficiente. Quest’anno ha pubblicato Le conseguenze del cemento. Perché l’onda grigia cancella l’Italia? Protagonisti, trama e colpi di scena di un copione insostenibile.

Tutti e tre i libri sono editi da Altreconomia Edizioni. Cura il blog www.altreconomia.it/leconseguenzedelcemento

 

 

Daniele Gamba

Circolo Biellese di Legambiente “Tavo Burat”.

Cura il sito “L’Arcangelo by gamaz. Satira, ambientalismo, Biella, Biellese, politica” (http://arcangelo-gamaz.blogspot.com ).

 

Umberto Lorini

Ha fondato e dirige la Gazzetta, quindicinale indipendente di informazione locale distribuito nei Comuni del Basso Vercellese. E’ vicepresidente dell’Ente di gestione del “Parco Fluviale del Po – tratto torinese”. Fa parte del consiglio direttivo della Fondazione Eugenio Piazza – Verrua Celeberrima Onlus.

Elda  Viletto

E’ laureata in Scienze Biologiche e specialista in Scienza dell’ alimentazione.

Dopo alcuni anni di lavoro nel campo della ricerca biomedica, si è dedicata alla professione di nutrizionista. Il suo lavoro è rivolto alla salute,  in  una visuale olistica, sia per la prevenzione che per il recupero dalle malattie, mediante la corretta alimentazione e l’ utilizzo di rimedi vegetali.

Ha scritto un progetto per l’ estensione dell’ agricoltura biologica in Canavese, che sta portando avanti, attraverso innumerevoli contatti con Amministratori, associazioni, scuole, forze sociali e manifestazioni dedicate, quali Bio in castello.

Come titolare del castello di Moncrivello, insieme all’ Associazione Culturale “Duchessa Jolanda”, da più di quindici anni  organizza manifestazioni culturali ed artistiche di carattere storico, per il recupero della memoria e delle tradizioni del territorio.

Maurizio Cieol

Sindaco di Banchette. Dal 2005 il Comune ha avviato un progetto di recupero del “Pignoletto rosso”, un’antica e pregiata varietà di mais per polenta, la cui coltivazione era quasi scomparsa. Nel progetto sono coinvolti, oltre al Comune, un gruppo di agricoltori appassionati, la Provincia di Torino, la Confagricoltura di Torino. Il progetto è illustrato nel sito www.pignolettorosso.it . Ogni anno a novembre a Banchette si svolge la Sagra del Pignoletto.

Alessandro Poretti

E’ tra in fondatori di A.I.A.B., “Associazione italiana per l’agricoltura biologica”  (www.aiab.it ), che lavora alla creazione di una rete italiane delle aziende interessate alla ricerca nel campo dell’agricoltura biologia. L’associazione dedica particolare all’Agricoltura sociale (AS), cioè alle  cooperative sociali o aziende agricole che mirano all’inserimento lavorativo in azienda di soggetti socialmente deboli e svantaggiati.

Di mestiere produce vino in modo naturale e sano nella cooperativa agricola Valliunite, sulle colline tortonesi. Poretti è presidente della associazione “AIAB in Piemonte” – http://www.aiabinpiemonte.it/ -  promotrice di “Avigliana Mangia Bio” in collaborazione con la Pro Loco di Avigliana, con la Provincia di Torino, e con numerosi altri sogetti (GAS di Avigliana, GasTorino, C.R.A.B., CNA, Coldiretti, ecc).

Marco Pagani

Marco Pagani è  fisico e docente di Matematica e Fisica presso un Liceo Economico-Sociale. Si interessa di problematiche ambientali da lungo tempo. Su questi problemi ha organizzato diversi corsi e seminari coinvolgendo docenti universitari e rappresentanti della società civile. E’ autore di pubblicazioni su temi scientifici e ambientali; in collaborazione con Ugo Bardi si è occupato del picco dei minerali (sulla rivista on line “The Oil Drum”), argomento che ha trattato anche nel libro La vita dopo il petrolio (Terre di Mezzo, 2008) curato da Pietro Raitano e Gianluca Ruggero. Ha tenuto diversi corsi e seminari sui costi energetici dell’agricoltura, sull’impronta agricola-alimentare e sulla misura del consumo di territorio. Ha dato vita a un GAS (Gruppo di Acquisto Solidale), simpatizza e Sostiene attivamente la Rete per la decrescita e il movimento Stop al consumo di territorio. Cura il blog http://ecoalfabeta.blogosfere.it/

Antonio Tamburelli

Confederazione Nazionale Agricoltori (CIA).

Presidente della Federazione di Novara, Vercelli, Verbano Cusio Ossola. Nel 2007 la CIA recentemente ha promosso la “Carta di Matera”. Importante documento che vuole coinvolgere le amministrazioni del territorio (province e comuni, unitamente alla regione) a sostegno del mondo agricolo. Il documento indica con decisione la strada che si dovrebbe intraprendere per sostenere l’agricoltura e contribuire a elevare la qualità della vita delle persone.

Massimo Nicolotti.

Coldiretti. Segretario di zona Ivrea-Caluso. La Col diretto ha promosso la creazione della Fondazione Campagna Amica, che  “si rivolge a consumatori, produttori agricoli, cittadini, per mettere insieme le risposte ai temi più sentiti di oggi: alimentazione, turismo, ecologia, e inaugurare così una nuova qualità della vita”. L’attività della Fondazione è illustrata nel portale www.campagnamica.it

Mauro Giudice

Mauro Giudice, architetto, è stato funzionario della Regione Piemonte. Con Fabio Minucci ha pubblicato Crescere senza consumare. Governo del territorio e uso del suolo (Esselibri, Napoli 2011)  e Il consumo di suolo in Italia. Analisi e proposte per un governo sostenibile del territorio (Sistemi editoriali, 2011). Nel 2008 ha elaborato, per conto dell’assessorato regionale all’ambiente Sergio Conti, “Ipotesi di Piano strategico per la Valledora”.

LorenzoVinci
Economista di impresa specializzato in economia sociale, è stato presidente della Cooperativa MAG 4 Piemonte di Torino (finanza etica) dal 1999 al 2005, occupandosi in particolare della nascita e dello sviluppo della rete di raccolta del “Gruppo MAG”.
Per il Comune di Roma ha poi diretto gli incubatori di imprese “InVerso” (imprese sociali e dell’Altra Economia) e “Play!” (imprese dello spettacolo).
Come presidente della business consultant “Obi-One” svolge attività di consulenza per la pubblica amministrazione, per organizzazioni del terzo settore e per imprese “innovative”.
E’ attualmente membro del Consiglio di Amministrazione della Cooperativa “Altra Economia” (Milano), editrice della rivista “Altreconomia” e di numerosi testi in tema di economia sociale, nonché membro del Consiglio Direttivo dell’Ass. “AIAB in Piemonte” (Torino), sezione regionale piemontese di AIAB – Associazione Italiana Agricoltura Biologica.
lorenzo.vinci@obi-one.eu


Lascia un Commento